Blog


Mamma, guarda, è per te!

Lucy, tre anni e mezzo, è seduta al tavolo della cucina, in attesa che la mamma torni dal lavoro. Il papà, accanto a lei, le suggerisce di disegnare per far passare un po’ il tempo. Dopo un po’ la mamma rientra a casa e Lucy le corre incontro alla porta e le dà il suo ultimo disegno, dicendo: “Guarda, mamma, è per te!”. La mamma prende il disegno, lo guarda e le dice: “E’ proprio bello. Lucy, sei bravissima a disegnare”.

il-significato-dei-disegni-dei-bambiniProviamo per un attimo a “metterci nei panni” di Lucy…forse è corsa dalla sua mamma non per farsi “valutare” il disegno ma per darle un regalo, perché le vuole molto bene e le è mancata. Possiamo ipotizzare che, se la mamma fosse rientrata mentre Lucy guardava la televisione, le avrebbe detto: “mamma, vieni a vedere!”

Lucy, con queste parole, chiede di poter essere vista e, molto probabilmente, chiede che le sue emozioni possano essere riconosciute (“ho sentito la tua lontananza, mi sei mancata, è bello rivederti!!!”). Certamente, le parole della mamma di Lucy sono state dette con l’intento di rinforzare ciò che Lucy ha fatto per lei ma, con questa comunicazione, è come se avesse collegato “l’essere” di Lucy con il risultato da lei ottenuto. Lucy ha offerto alla mamma se stessa e in cambio ha ottenuto una valutazione. Ed allora che fare? Cosa rispondere?Disegni-festa-donna-16

Se la mamma di Lucy volesse sostenere e incrementare l’autostima e il valore della sua bambina potrebbe provare a dirle: “Oh, grazie Lucy. Non capisco bene cos’è, me lo vuoi spiegare?” oppure: “Ciao, tesoro. Mi sei mancata tanto”. In questo modo, la mamma, dà a sua figlia le parole, con un linguaggio personale, della sua esperienza interiore; interpreta le sue espressioni ed i suoi sentimenti. A suon di metafora, è come se questa modalità d’esprimersi, fosse assimilabile a un evento che accende il combustibile del missile e gli dà la carica per farlo partire!!!

Eleonora Boni

 

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *